skip to Main Content

Prima riunione del Comitato Organismi Territoriali

Il Comitato Organismi Territoriali si è riunito martedì 9 febbraio per la prima volta dalla nomina del suo Referente, l’Ing. Stefano Valentini del Consorzio ART-ER, con la partecipazione del Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Energia (CTNE), Ing. Celata e del Direttore della Segreteria Tecnica, Ing. Vivalda.

Dei quattordici organismi territoriali facenti parte del Comitato, 11 erano presenti: una partecipazione numerosa, tale da rappresentare in maniera quasi esaustiva le regioni coinvolte nell’area di specializzazione Energia ed associate al CTNE.

All’ordine del giorno era stato previsto “un giro di tavolo virtuale per fare la conoscenza l’uno dell’altro”. Ciascun membro, in maniera sintetica ma decisamente informativa, ha presentato la propria organizzazione, i temi di interesse strategico in ricerca ed innovazione, i rapporti con la Regione ed il proprio coinvolgimento nel percorso di definizione e realizzazione delle strategie regionali di specializzazione intelligente (RIS3). Spazio è stato anche riservato alla identificazione di sinergie ed alla proposta di contributi potenziali al CTNE.

Dal giro di tavolo è emerso un quadro alquanto armonico e nello stesso tempo variegato di ruoli, responsabilità, attività, collaborazioni a livello regionale, nazionale ed internazionale che ciascun organismo ha evidenziato. Di rilievo il fatto che la maggioranza degli organismi presenti alla riunione è partecipata o riceve incarichi di rappresentanza ed operativi dalle regioni e riveste un ruolo di primo piano nella definizione delle RIS3 nel settore di specializzazione Energia.

Altro elemento comune è risultato l’interesse strategico di ricerca ed innovazione per lo sviluppo della filiera idrogeno, le comunità energetiche, la simbiosi industriale con riferimento all’utilizzo di cascami termici, temi di interesse anche a livello nazionale e sinergici al Piano di Azione del CTNE.

Per quanto riguarda i contributi potenziali alle iniziative promosse dal CTNE, tutti hanno manifestato interesse e disponibilità a partecipare alla preparazione della newsletter, a supportare iniziative di approfondimento in R&I e tecnologico, quali workshop, webinar, roadshow, eventi di carattere divulgativo per la comunità scientifica, la piccola e media impresa e divulgativi, la creazione di impresa, per citarne alcuni.

Al termine del giro di presentazioni si è soddisfacentemente constatato che il Comitato si conosceva meglio, elemento fondamentale per intraprendere un cammino costruttivo di collaborazione su svariati fronti, dalla organizzazione di eventi, alla preparazione di programmi e progetti di interesse comune, alla realizzazione di attività di ricerca, innovazione e formazione, e trasferimento tecnologico.

Dopo questa prima parte introduttiva, il Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C), ha proposto di organizzare dei roadshow regionali su una tematica specifica, per promuovere le attività del CTNE, già del resto auspicata nell’Assemblea dei Soci del Dicembre 2019. La proposta è stata totalmente recepita dal Comitato che ha costituito un gruppo di lavoro ristretto sul tema della simbiosi industriale con riferimenti agli aspetti energetici, per l’organizzazione del primo roadshow, che sarà completamente virtuale ed avrà luogo prima dell’inizio dell’estate. Il primo incontro del gruppo è previsto per il 3 marzo p.v.

Il Presidente ha comunicato la cooptazione di due nuovi membri, e precisamente Veneto Innovazione S.p.A. e TICASS scrl, recentemente associati al CTNE, rappresentanti rispettivamente della regione Veneto e Liguria. La cooptazione verrà ratificata nella prossima riunione del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea del CTNE.

La prossima riunione del Comitato Organismi Territoriali è prevista per il 16 marzo 2021.

 

Back To Top